Quando la Zonulina si lega alle cellule epiteliali dell'intestino viene indotta una cascata di    segnali che  letteralmente “smonta” le giunzioni  serrate  (tigth junction) della parete intestinale. Le giunzioni strette delle pareti intestinali sono uno dei due modi che consentono alle molecole di trasferirsi dal lume intestinale al flusso sanguigno e viceversa.

Quando i livelli di Zonulina nell'intestino aumentano e vanno fuori equilibrio, queste giunzioni si aprono più a lungo e restano aperte (Leaky Gut Syndrome). Questi punti di ingresso allargati consentono a macromolecole più grandi  di entrare nel flusso sanguigno o nel lume intestinale; le molecole che passano attraverso queste brecce possono aumentare la naturale reazione immunitaria del corpo, causando infiammazione e una serie di disturbi e malattie autoimmuni.

Disturbi Associati con un incremento dei livelli  Zonulina :

  •          Allergie alimentari
  •          Intolleranze alimentari
  •          Sviluppo di Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI o IBD)
  •          Sviluppo di malattie autoimmuni (Colite Ulcerosa , Morbo di Crohn)
  •          Patologie di vario tipo e gravità che si possono manifestare anche in altri distretti, come quello Cardiovascolare, Respiratorio, Cerebrale, Neurologico, ecc.

Va comunque inoltre ricordato che, prima di divenire patologie importanti, tutto comunque di solito inizia con disturbi che vengono considerati più comuni e, quindi, meno gravi come:

  •          Colite
  •          Diarrea
  •          Stipsi
  •          Emicrania o Cefalea ricorrenti
  •          Recidive di infezioni batteriche
  •          Debolezza del Sistema Immunitario (tendenza ad ammalarsi spesso)

Alti livelli di Zonulina sono presenti anche in soggetti affetti da Celiachia, più o meno grave.

L’esame per la rilevazione e valutazione della Zonulina eseguito sulle feci può essere effettuato anche da casa, ordinandolo on line.