Laboratorio

Presso il nostro laboratorio si possono richiedere esami di:

La Dott.ssa Carla Marzetti riceve lunedì e mercoledì dalle 8:30 alle 16:00 previo appuntamento.

Il laboratorio riceve i campioni dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 14:30.

I prelievi si eseguono su appuntamento lunedì e mercoledì dalle 8:30 alle 16:00.

I campioni possono essere inviati anche tramite spedizioni e si possono prenotare sul sito.

Per info potete:

  • inviare una mail a valsambro@valsambro.it
  • telefonare allo 051.240218 dal Lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:30
  • inviare sms o WhatsApp al 3318642372 (NON ABILITATO A TELEFONATE) dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:00

Dopo le 16:00 potete solo inviare una mail, alla quale riceverete risposta il giorno lavorativo successivo.

ZONULINA

Il biomarcatore di Zonulina è una proteina pre-aptoglobina (pre-HP2) presente nell'intestino ed è responsabile della permeabilità della barriera mucosale .  Il test della Zonulina fecale è particolarmente indicato in tutti i casi di sospetta Permeabilità Intestinale (Leaky Gut Sindrome)

Nanomicroscopia

La microscopia in campo oscuro è una metodologia di studio delle cellule del sangue per mezzo di una tecnica di NANOMICROSCOPIA, che permette di osservare materiale biologico di dimensioni vicine ai 100nm.

Gut Screening

Il Gut Screening è un test che si esegue sulle feci ed urine, ed analizza sia la parte digestiva che la parte microbiologica della flora dell'intestino.

Aromatogramma

L’aromatogramma è un metodo di misura in vitro del potere antibatterico degli olii essenziali (O.E.), cioè esprime l’attività antimicrobica degli O.E. verso un ben determinato ceppo patogeno di batteri sempre in rapporto con la costituzione del malato.

Intolleranze alimentari

Intolleranza alimentare significa qualsiasi reazione ostile al cibo, diversa dall’allergia alimentare. Nell’intolleranza il coinvolgimento del sistema immunitario non è stato dimostrato perché i test cutanei e gli altri esami per le allergie risultano negativi.

Pannelli Alimentari

I pannelli Alimentari standard proposti dal nostro centro sono diversi, in modo da poter avere più o meno ampie panoramiche a seconda delle necessità e dei sintomi della persona che lo richiede.

Microbiologia

Presso il laboratorio analisi si effettuano esami colturali, quali: Tampone Faringeo/Vaginale/Salivare/Glandare, Escreato, Spermiocoltura e Spermiogramma, Urinocoltura, Coprocoltura, Parassitologia, Olistico Urine (Disbiosi Test), Gut Screening

Chimica clinica

La chimica clinica o biochimica clinica è un ramo della Medicina di Laboratorio che si occupa dello studio delle alterazioni biochimiche di natura patologica e dell'applicazione di tecniche analitiche chimico-strumentali ed immunochimiche per effettuare determinazioni diagnostiche o di routine sui liquidi biologici.

FLOGOGUT

Tutte le volte che il contenuto intestinale staziona in maniera scorretta (stipsi) o transita troppo rapidamente (diarrea) induce la produzione di sostanze tossiche che vengono assorbite ed entrano in circolo.

Pannello da 60 Alimenti (IBA 60)

È il pannello più usato nella comune alimentazione mediterranea, si consiglia di utilizzarlo di base per pazienti con problemi alimentari metabolici e gastrointestinali, ottimo come supporto a qualsiasi intervento nutrizionale. Il numero degli antigeni copre l’alimentazione tradizionale.

Pannello da 90 Alimenti (IBA 90)

È il pannello usato nei pazienti che hanno alimentazioni particolari, quando non riescono a identificare mediante sintomatologia l’intolleranza negli allergici, perché permette di evidenziare cross reazioni (aggiungendo test additivi) o per chi desidera approfondire la ricerca. Dà al nutrizionista possibilità di una dieta più varia.

Pannello da 120 Alimenti (IBA 120)

È un pannello speciale e unico nel suo genere. Si tratta di un pannello base più un pannello che contiene mix di alimenti o sostanze non di uso comune che non occorre quindi testare singolarmente. Dà la possibilità di esclusione dalla dieta con un notevole risparmio di tempo nella lettura.

Pannello da 140 Alimenti (IBA 140)

È il pannello più completo che permette di analizzare moltissimi alimenti e dà la possibilità di adattarsi a qualsiasi dieta che il nutrizionista elaborerà scegliendo anche alimenti non di uso solito ma adatti al suo tipo di problematica, facilitando il paziente ad una varietà di scelte alimentari.

Pannello da 90 Alimenti Vegetariano (IBA 90 Vegetariano)

È il pannello specifico per coloro che hanno una dieta vegetariana, dà una grande scelta di alimenti privi di carne e pesce. Si sono aggiunti anche alimenti utilizzati come alghe, fermentati ed erbe aromatiche.

Pannello Funghi

Fornisce informazioni specifiche sull'ipersensibilità a diversi tipi di funghi; consigliato come ulteriore approfondimento a chi risulta essere già intollerante ai lieviti, ma anche per infezioni frequenti e/o recidive micotiche, siano esse a livello intestinale, cutaneo, delle unghie o altro.

Pannello Coloranti (IBA Coloranti)

E’ il pannello che viene aggiunto ai pannelli di base specialmente a chi fa uso di caramelle, merendine, bibite analcoliche, gelati e sciroppi. Indicato nei bambini iperattivi.

Pannello Additivi e Conservanti

È il pannello che si aggiunge ai pannelli di base, nei casi di allergie sospette o conclamate o come approfondimento in caso di alimentazione con cibi conservati o di derivazione industriale. E’ consigliato a chi frequenta abitualmente mense, fast food, take away ed utilizza cibi industriali.

Pannello Zuccheri e succedanei

Fornisce informazioni specifiche sull'ipersensibilità a diversi tipi di zuccheri naturali o sintetici. Particolarmente indicato per bambini iperattivi, stati infiammatori importanti e/o diffusi ed emicrania.

CD delle Cellule NK

Le cellule CD57+ documentano l'entità dell'immunosoppressione nei casi cronici di malattia di Lyme. Secondo la letteratura corrente, le cellule CD57+ costituiscono un parametro di laboratorio predittivo durante e dopo il trattamento dei casi cronici di malattia di Lyme.

Elispot

Le infezioni da Borrelia non presentano soltanto delle risposte immunitarie umorali da parte degli anticorpi, ma possono anche attivare i T-linfociti. Una volta che Borrelia burgdorferi non è più attivo, la risposta immunitaria T-cellulare dovrebbe scomparire.

BABESIA

La babesiosi è causata da un parassita intraeritrocitico, il Babesia microti, e costituisce una delle più comuni infezioni parassitarie degli animali selvatici a livello globale, con un tasso di prevalenza secondo soltanto alle infezioni da Trypanosoma.

BARTONELLA

La specie di Bartonella sono batteri gram-negativi intracellulari trasmessi da vettori e trasportati dal sangue che possono provocare infezioni prolungate nell'organismo ospitante.

BORRELIOSI DI LYME

La malattia di Lyme è stata chiamata con il suo nome attuale per la prima volta nel 1975, nel villaggio di Lyme, in Connecticut (USA). L'agente spirocheta della malattia di Lyme è stato denominato Borrelia Burgdorferi.

CHLAMYDIA PNEUMONIAE

Chlamydophila pneumoniae (gram-negativo, intracellulare) Vettore/trasmissione: infezioni aeree, trasmissione tra esseri umani, zecche (non provato; probabile riattivazione nella malattia di Lyme)

CHLAMYDIA TRACHOMATIS

Chlamydophila trachomatis (gram-negativo, intracellulare) Vettore/trasmissione: contatti sessuali, trasmissione tra esseri umani

EHRLICHIA

La Ehrlichiosi umana è un'infezione emergente trasmessa dalle zecche che è possibile riportare al CDC USA dal 1999.

MYCOPLASMA

Un tempo, i batteri Mycoplasma della classe Mollicutes erano considerati dei virus a causa della loro capacità, attraverso una membrana deformabile, di passare attraverso i filtri che bloccano il passaggio dei batteri ordinari.

RICKETTSIA

Rickettsia conorii, R. rickettsii, R. helvetica, R. slovaca, R. prowazekii (colorazione di Gram non effettuabile, intracellulare obbligatorio nelle cellule endoteliali) Vettore/ospiti: roditori, cani, esseri umani, Ixodes ricinus, Ixodes scapularis

TOXOPLASMA

Toxoplasma gondii (protozoi), malattie parassitarie Vettore/trasmissione: orale (carne non cotta a sufficienza o animali infetti, feci di gatto, trasmissione della madre infetta al feto attraverso la placenta)

YERSINIA

Yersinia enterocolitica, Yersinia pseudotuberculosis (gram-negativo) Vettore/trasmissione: orale (cibo contaminato come maiale crudo o non cotto a sufficienza, latte non pastorizzato, acqua non trattata, feci a contatto con la bocca)

CMV

Herpes Virus Umano 5 (HHV-5) (intracellulare). Vettore/trasmissione: saliva, infezioni aeree, latte materno, sperma, trasfusione di sangue, macchie (cervicite), trapianti di tessuto, condizione congenita (il 60-90% degli adulti, negli Stati Uniti, è sieropositivo)

COXSACKIE

Coxsackie-virus A e B (Enterovirus). Vettore/trasmissione: fecale-orale

EBV

Herpes Virus Umano 4 (HHV-4) (intracellulare). Vettore/trasmissione: contatto diretto con la saliva (il 50% di tutti i bambini di cinque anni e il 90-95% degli adulti negli Stati Uniti è sieropositivo)

HHV6

Herpes Virus Umano 6 (HHV-6). Vettore/trasmissione: rilascio di particelle virali nella saliva (prevalenza di HHV-6 nella saliva tra il 3 e il 90%)

HHV8

Herpes Virus Umano 8 (HHV-8). Vettore/trasmissione: rilascio di particelle virali nella saliva

HSV

Herpes simplex Virus 1 = Herpes Virus Umano 1 (HHV-4), Herpes simplex Virus 2 = Herpes Virus Umano 2 (HHV-2) (intracellulare). Vettore HSV 1 da un'area infetta della pelle (tratto respiratorio, occhi o bocca), HSV 2 tramite contatto sessuale o, per gli infanti, durante il parto

In primo piano