Borreliosi e Co-Infezioni

Negli ultimi anni sono state riscontrate sempre più infezioni trasportate da batteri ematofagi e le relative patologie a queste correlate.
Queste infezioni, che all’inizio possono essere silenti ed asintomatiche, possono nel tempo portare allo sviluppo di patologie autoimmuni, reumatiche, cronico/degenerative.
La loro eventuale presenza può essere indagata attraverso tests di laboratorio all’avanguardia ed affidabili, sui quali potete trovare informazioni più complete in questa sezione dedicata.

CD delle Cellule NK

Le cellule CD57+ documentano l'entità dell'immunosoppressione nei casi cronici di malattia di Lyme. Secondo la letteratura corrente, le cellule CD57+ costituiscono un parametro di laboratorio predittivo durante e dopo il trattamento dei casi cronici di malattia di Lyme.

Elispot

Le infezioni da Borrelia non presentano soltanto delle risposte immunitarie umorali da parte degli anticorpi, ma possono anche attivare i T-linfociti. Una volta che Borrelia burgdorferi non è più attivo, la risposta immunitaria T-cellulare dovrebbe scomparire.

In primo piano