Il fruttosio è uno zucchero semplice che, assieme al glucosio, forma il saccarosio, il comune zucchero da cucina.

È il più dolce tra tutti quelli presenti in natura e, infatti, si trova in alimenti quali miele e frutta come datteri, uva secca, fichi e prugne secche.

Anche alcune verdure contengono fruttosio, seppur in quantità molto ridotta: tra quelle più ricche vi sono i pomodori e i cetrioli.

Questa sostanza si trova anche nel pane e nello sciroppo di mais. Viene utilizzato anche come conservante

Il test genetico di intolleranza al fruttosio indaga i geni che metabolizzano il fruttosio nel fegato per valutare l’intolleranza al fruttosio ereditaria (HFI), anche detta fruttosemia. In caso di presenza di questa particolarità genetica, infatti, è indicato evitare l'assunzione del fruttosio in ogni sua forma, nella propria dieta.

Se non si riesce a metabolizzare il fruttosio, questo si accumula nel fegato, nei reni e nel piccolo intestino.

Il prelievo del DNA è assolutamente non invasivo e consiste in un tampone che viene strofinato all’interno della guancia e sulle gengive.

Non è necessario presentarsi a digiuno in ambulatorio per il prelievo.

I risultati non sono influenzati dagli eventuali farmaci o integratori assunti, alimentazione e stile di vita in generale.

E' possibile richiedere consulenza pre e post test

La consulenza è acquistabile sul nostro sito e specificando, quando il laboratorio vi contatterà per  fissare l'appuntamento, che si tratta di consulenza genetica.

E' possibile acquistare il test singolo cliccando qui

Il test è già compreso nei pacchetti "Intolerance Complete" e "Intolerance Complete + Istamina"