L'intestino


L'importanza dell'intestino nei processi di difesa dell'organismo è oggi largamente riconosciuta. L'intestino è un organo-chiave della nostra salute al pari del cuore o del fegato. 

In esso è racchiusa la maggior parte del nostro sistema immunitario.

Se la flora batterica intestinale è perturbata, le sostanze tossiche ristagnano e il potere di selezione dei nutrienti diminuisce, provocando come conseguenza il riassorbimento delle tossine stesse. Quando il sistema immunitario enterico viene costretto ad intervenire con troppa frequenza il pericolo è che questa iperattività si ritorca sullo stesso organismo attaccando tessuti propri e quindi dando luogo a varie forme di patologie autoimmuni o a disturbi allergici o di intolleranza.

Il vero problema dell'intestino è che esso raramente segnala le disfunzioni presenti; gli errori metabolici vengono trasferiti ad altri organi, esiste infatti una relazione tra disbiosi (alterazione della flora batterica) intestinale e malattie croniche, malattie allergiche, malattie autoimmuni, infezioni ripetute, emicranie-nevralgie, dermatiti, cistiti, stanchezza, nervosismo e irritabilità. Le relazioni tra batteri patogeni e alcune malattie autoimmuni sono convalidate da molti studi specifici.

Mantenere l'equilibrio dell'ecosistema batterico nel tratto gastrointestinale significa contribuire efficacemente alla conservazione di un buon stato di salute generale.


» Archivio

Analisi Clinici Online
  • Le intolleranze alimentari
  • Il test in campo oscuro
  • gut screening